Facebook class action. Come chiedere 200 euro di risarcimento

5Shares

Lo sapevi che partecipando a una Facebook class action potrai chiedere 200 euro di risarcimento? Ebbene sì, i dati personali di milioni di utenti Facebook sono stati resi pubblici senza il loro consenso.

La procedura da seguire è semplice e GRATIS! Perché si tratta di una class action promossa da Altroconsumo, la famosa associazione che difende i diritti dei consumatori.

Leggi questo articolo per scoprire come partecipare alla Facebook class action e chiedere il risarcimento.

Chi può chiedere il risarcimento?

I presupposti per partecipare alla Class action sono:

  • essere maggiorenni
  • avere un profilo Facebook attivo da qualche anno

Serve un avvocato?

Assolutamente no.

Perché la procedura verrà avviata da Altroconsumo come class action contro Facebook.

Facebook class action, come aderire senza avvocato

Quali sono i motivi di questa class action?

Facebook ha utilizzato i dati personali dei suoi utenti senza averli prima informati.

Quando molti anni fa abbiamo creato il nostro profilo su Facebook, ci è stato chiesto di accettare le condizioni del contratto. Ma in quelle condizioni non era previsto che alcune informazioni sarebbero state usate da Facebook in particolari modi per fini commerciali. Inoltre, Facebook non ci ha informato che avrebbe ceduto a terzi alcune nostre informazioni.

Questo comportamento scorretto di Facebook ha violato alcuni articoli del Codice del consumo italiano. E per la verità ha violato anche il diritto di molti altri Stati europei, come Belgio, Spagna e Portogallo, in cui altre associazioni di consumatori, insieme ad Altroconsumo, stanno portando avanti un’azione collettiva simile.

Cosa è una class action?

È un’azione collettiva promossa da consumatori o utenti che vogliono tutelare un diritto individuale che è omogeneo per tutti i partecipanti. In sostanza il singolo consumatore o utente potrebbe rivolgersi a un proprio avvocato per citare in giudizio una grande società, ma considerato che nella sua stessa posizione si trovano moltissime altre persone, tutti possono agire collettivamente.

La class action permette innanzitutto di evitare la nomina di un avvocato personale e di risparmiare i costi di un processo avviato solo per se stesso.

In genere, sarà un avvocato di un’associazione dei consumatori a occuparsi delle formalità in tribunale (notifica citazione al P.M., ecc. ), a spese della stessa associazione.

Se il Tribunale ammetterà la domanda della Facebook class action, stabilirà anche il modo in cui dovrà farsi la pubblicità per aderire all’azione. In genere con pubblicità su internet o nei giornali.

Chi vorrà aderire formalmente, dovrà semplicemente inviare un atto di adesione tramite posta elettronica certificata o semplicemente tramite fax alla cancelleria del Tribunale.

Si tratta comunque di una modalità semplicissima e senza rischi.

Ma vediamo nello specifico come aderire alla Facebook class action avviata da Altroconsumo.

 

Come partecipare alla Facebook class action

Alla fine di questo articolo ti indicherò il link per aderire gratuitamente alla Facebook class action.

Per il momento, lasciami spiegare alcune cose molto utili.

Dopo aver cliccato sul link, troverai sul lato destro della pagina il tasto REGISTRATI O ACCEDI, che dovrai cliccare.

Facebook class action, come partecipare gratis

Verrai indirizzato in una serie di pagine da compilare e alla fine dovrai indicare il tuo indirizzo mail.

A questo punto, non si tratta della vera e propria adesione alla Facebook Class action, ma dell’iscrizione all’iniziativa di Altroconsumo. Questo è molto importante, perché quando il giudice ammetterà la class action, Altroconsumo potrà inviare all’indirizzo mail che avrai indicato la pubblicità per aderire alla vera azione collettiva.

Considera che questo è un modo certo per essere aggiornato.

In alternativa, segui la nostra pagina Facebook e ti aggiorneremo su questo argomento e su moltissimi altri utili.

Prima di cliccare il link sotto, ricordati anche di condividere questa pagina su Facebook con i tasti sotto, perché può essere utile a molti altri.

Come promesso, ecco quindi la pagina per aderire alla class action.

 

5Shares

Come studiare diritto costituzionale. Quali Manuali e Consigli usare

Sapere come studiare diritto costituzionale è il miglior modo per avvicinarsi a questa materia interessante e allo stesso tempo difficile. Se cerchi una guida tradizionale, esci da questa pagina. Non troverai scritto come preparare diritto…

Come diventare avvocato. Ecco 7 steps da fare

Fare l’avvocato è di certo affascinante, ma il percorso su come diventare avvocato è molto tortuoso e difficile. La strada per diventare avvocato in Italia può essere divisa in due fasi: universitaria; professionale (dal praticantato…

Avvocato gratis on line: ecco perché non esiste e come scegliere bene

Cerchi una consulenza legale gratuita? Hai bisogno di un avvocato gratis on line che possa suggerirti cosa fare e come agire subito? Su internet si trovano molti siti che parlano di avvocati gratis. Ma non…

Impugnare testamento olografo: guida completa e consigli utili

La scomparsa di una persona è un dramma personale e familiare. Ma il sentimento di tristezza dopo la morte del familiare è spesso seguito dalla rabbia o dal dispiacere di scoprire cosa c’è scritto nel…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *